RSS Feed

EnjoyUk {3, Cotswolds: Hotel, Broadway e Lavanda}

EnjoyUk {3, Cotswolds: Hotel, Broadway e Lavanda}

La prima giornata nelle Cotswolds è stata stupenda ma la conclusione, credetemi, è stata nel migliore dei modi! Abbiamo cenato e passato la notte in un hotel “dimora storica”. L’anno scorso ho provato quanto fosse magico trascorrere una notte in questi luoghi incantanti (qui il post del 2015) e da allora ho deciso che una notte all’anno voglio passarla assaporando le atmosfere romantiche che questi hotel sanno trasmettere. Certi posti, non mi basta più vederli nei film e viverli attraverso i libri 

Perché sognarli quando si possono vivere?

Dumbleton Hall Hotel
🇬🇧 The first day in the Cotswolds had been wonderful but I end the day even in a best way: we had dinner and a night in an hotel “historic accomodation”. I found this kind of hotel last year (here you can see where in 2015) and since i discovered this kind of accomodation I decided that one night a year I want stay in this kind of hotel.

Because for me is not enought to see this kind Of places in television and read about them in the books.

Why dream them when you can live them?

Dumbleton Hall Hotel

Ho scelto questo hotel grazie alla sua posizione nelle Cotswolds. Ho scoperto che in Inghilterra ci sono diverse dimore storiche e castelli trasformati in hotel, e avere la possibilità di cenare e dormire i queste meraviglie  è un’esperienza che rimane impressa nella memoria (l’anno prossimo in un castello, deciso). Io chiamo queste esperienze costruire ricordi.
🇬🇧I chose this hotel just because is in the Cotswolds. In England there are several historic manor house and even castles that have been converted in hotels and is an experience that remains etched in the memory (the next year in a castle, decided). I call these built memories.



Sono dimore immerse in parchi enormi ma curati, nelle stanze ci sono camini giganti e scale imponenti.

Il silenzio di queste mura ti porta a parlare con leggeri sussurri e modi garbati, proprio come le gentildonne che un giorno, tanti anni or sono, le hanno abitate. È tutto ovattato: sarà la moquette ovunque che attutisce i passi o l’enormità degli spazi rispetto alle poche persone che ci sono dentro. Quando si guarda fuori dalle sontuse finestre, gli occhi sono circondati da immense distese di parchi verdi. Laghetti e boschi, fiori e panchine, statue, siepi e alberi secolari. 

E devo darmi i pizzicotti perché è troppo bello per essere vero. 

La mattina dopo sono voluta andare in un paese che mi aveva colpito il pomeriggio prima quando lo abbiamo attraversato. 

Un altro posto delle fate. Abbiamo parcheggiato e camminato lungo la strada. Ho fotografato TUTTE le case su tutti e 2 i lati. Tutte da sogno. Questo villaggio si chiama Broadway.
🇬🇧The manor house is in a middle of a huge park, in the rooms there are giant fireplaces and stairs are just impressive.

The silence of these places makes you speak softly.

Sometimes I have to give me pinching because i think to be in a dream.

The next morning I wanted to go to see a village that had struck me the afternoon before when we crossed it.

Another place of fairies. We parked and walked. I photographed ALL the houses on all 2 sides. The name of this village is Broadway.




Ci siamo infilati in un vicolo e ci siamo trovati in un parco con giochi fantastici dove i miei bimbi sono impazziti per più di un’ora. Un parco in una conca tra una collina ed il recinto di un maneggio con cavalli liberi che sembravano parte della coreografia.

🇬🇧We found a park with fantastic games where my kids had a Lot Of fun for more than an hour. The park is in a valley between the hill and the fence of a riding school with free horses that looked a part of the choreography.

Quando abbiamo lasciato questo paese la mia intenzione era di “vagare” gustandomi il paesaggio finché qualche paese non mi avesse colpito abbastanza da fermarmi.

100 metri dopo ero già ferma a fare foto e video live su Facebook di cottages …
🇬🇧When we left this village my intention was to “wander” relishing the landscape as long as something had not impressed me enough to stop us.

100 meters later I was stopped doing Photos and live video on facebook of cottages …


Ci siamo rimessi in macchina e dopo 2 (2!) minuti ci siamo trovati in mezzo a campi di lavanda. La sosta era obbligatoria. Il profumo che si respirava nell’aria ve lo lascio immaginare….

Then we come back in the car but after two (2!) minutes we found amazing lavender fields. The stop was mandatory. The scent that we breathed in the air I will leave to your imagination ….


Una volta finita anche la passeggiata tra la lavanda siamo ripartiti ma anche stavolta per poco: il paese successivo era un altro posto da cartolina. Cottages, tea rooms, bandierine e negozietti con oggettistica per la casa di quelli che mi piacciono tanto (nelle città ormai ci sono solo negozi di grandi catene, i soliti brand, è tutto uguale ovunque si va…) 

🇬🇧When we finished the walk through the lavender our thought was to see places from The car but even The next Village was so Pretty that i could not just pass it, i had to stop. Another “postcard place”. Cottages, tea rooms and small shops.


Sono stata nelle Cotswolds 2 giorni ed ho visto solo 4 posti. Ogni posto in cui sono passata mi ha colpito e mi sono fermata. In questo modo non ho potuto vedere molto ma sono convinta che ci tornerò, che qualunque villaggio è stupendo e che ovunque si va c’è solo del bello… 
Davvero, nelle Cotswolds lo straordinario diventa ordinario e sembra di vivere una favola…

🇬🇧I been two days in the Cotswolds and I saw only 4 places. Every place I went was amazing and I MUST have stopped. In This way I could not see much but I am sure that I will be back. I wait too many years to go in The Corswold, i HAVE to repair.

Really, in Cotswolds the extraordinary becomes ordinary and seem to live a fairy tale …

About enjoycoffeeandmore

Mi piace il caffè e ne bevo troppi Per deformazione professionale mi piacciono le tazze Mi piace bere il caffè in una bella tazza

3 responses »

  1. Angela Cristofari

    Ciao vorrei un consiglio, io ho idea di fare una specie di “Cammino di Santiago”, ma nel Cotswold, visto che tu ci sei stata credi che sia possibile? Da quello che ho potuto vedere nelle mappe, sembra che i paesini non siano tanto distanti tra di loro. Grazie

    Like

    Reply
    • Ciao ! Si !!! C’è il cammino delle Cotswolds !! Lo vorrei fare anche io. Mi sembra siamo 160 km. Ho visto i cartelli “Cotswolds way”
      Voglio informarmi anch’io. Ho visto persone che secondo me lo stavano facendo …
      Dev’essere stupendo

      Like

      Reply
      • Angela Cristofari

        Grazie, ho controllato su internet e c’è ! Lo programmero’ x la prossima primavera!

        Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: