RSS Feed

2015 #LondonCalling day 36-42

2015 #LondonCalling day 36-42

Sono finiti i miei giorni Londinesi 

Ciao mia Amata Londra, sono stata benissimo e torneró presto 

  
Abbiamo lasciato la capitale per andare verso nord: avevo appuntamento con i miei fornitori: raccogliere 2/300 scatole di meraviglie che mi hanno trovato e fare un giro per fiere e mercati, selezionare altre chicche e salutare tutti gli amici e colleghi inglesi. 

Avevo 2 super aiutanti: 

 

 
      
   
3 giorni di razzie ai mercati poi aimè era veramente giunta l’ora di lasciare il Regno Unito. 

Le 6 settimane che sembravano un tempo infinito sono volate. 

Ciao #LondonCalling a presto

Direzione stretto della manica, EuroTunnel

Francia. Quasi sera. Cerchiamo un hotel. 

IDEA!! 

Andiamo a dormire a Parigi, la mattina portiamo i bimbi sulla Torre Eiffel, pranziamo sulla Senna e poi ripartiamo; se tutto va bene siamo in Italia per ora di cena (= pizza please, sono in astinenza)

  
   

 

    
 
Una crepes sulla senna e di nuovo in viaggio direzione Italia.

Alle 20 eravamo a Courmayeur a mangiare una squisita pizza

 
Poche ore dopo mi sono sdraiata nel mio letto e al mio risveglio sono corsa a gustarmi la cosa che più mi è mancata in queste 6 settimane in Inghilterra: il mio giardino (erba tagliata dal vicino prima del nostro arrivo! 🙏🏻grazie !!)

 
Grazie a chi mi ha seguito “on line” in questo viaggio

Grazie a chi ha commentato e a chi è stato uno spettatore silenzioso

Grazie a Mr.Enjoy-Mr.Logistica che anche quest’anno ha reso possibile tutto questo 

Grazie a chi mi ha fatto trovare il giardino pronto da essere vissuto ed il frigo pieno

2015 #LondonCalling day 35 Fortnum & Mason

2015 #LondonCalling day 35 Fortnum & Mason

Io festeggio il mio onomastico.

Sono a Londra perciò tea time. Come location ho scelto Fortnum & Mason

Ma… Secondo voi mi sono fatta andare bene le loro (superbe) porcellane? No. Ho fatto il cambio tazza. Ho usato la mia. Ammetto che fare il cambio tazza con 4 camerieri alle spalle pronti a servirti è stato un po’ imbarazzante. Ho poi perso ogni inibizione chiedendo al maître di sala di farmi una foto in cui tenevo ben in evidenza la mia tazza. Sono volati sguardi sconcertati. Lui e gli altri camerieri con facce interrogative ed incredule… Li ho poi tranquilizzati spiegando che non era un errore nella loro mise en place, sono io che ho la mia tazza personale e non uso altre porcellane. Hanno annuito e portato via la loro tazza. 

   
    
    
   

Quest’anno ho festeggiato alla grande il mio onomastico! …e, per concludere in bellezza, cosa c’era da Fortnum & Mason? Il Natale! Anzi il più bel reparto di Natale che ho visto negli ultimi 5 anni (e io ne vedo tanti: dalle presentazioni che fanno a Milano per i negozi ai super store in giro per l’Europa)

   
    
  

    
    
  

  

  

  

  

  

  

  

  
   

    
    
    
    
    
    

    
   
…scusate le troppe foto… Non sono riuscita a scegliere… non ho potuto scartarne… 

2015 #LondonCalling day 34

2015 #LondonCalling day 34

Poi capita che a Londra ti incontri con un’amica Italiana. Un’altra. Perchè Londra è anche questo. Ciao Diana, goditi Londra! 

Lo sapete che a Londra si respira già un po’ di Natale? Selfridges ha già aperto il reparto con le decorazioni (un’amica dall’Italia mi ha avvertito con richiesta di fare un periscope !) 

Enjoy Christmas preview :)) 

(Ho aspettato dopo ferragosto a farvi vedere il Natale. Si sa che dopo ferragosto è subito Natale !)

   
  

Le decorazioni a forma di uccellino saranno il must have delle feste quest’anno!!
 
   
    
   

  

  

  

  

  

  

  

 

Ovviamente non mi sono limitata a visitare la zona natalizia, Selfridges ha il reparto scarpe più grande d’Europa: let’s go then!  

   
   

    
 
Tutte scarpe stupende ma l’abbinamento con la mia tazza l’ho trovato con una scarpa made in Italy 

   

{qualcuno mi ha scritto “vorrei vederti quando tiri fuori la tua tazza e fai le foto” … ihihih io mi diverto 😂 di solito chi è con me si vergogna 😂}

 

2015 #LondonCalling day 32-33

2015 #LondonCalling day 32-33

Un pranzo in un pub a Notting Hill?

   
    
    
 
Mi godo questi momenti ben consapevole che sono molto fortunata a poter stare nella mia nazione/città preferita per tanto tempo, non do nulla per scontato e sono molto grata. Mi assaporo ogni istante di questi ultimi giorni. Rivedo le stesse cose tante volte eppure non smetterei mai di guardarle. 

Felice. Grazie.

  

2015 #LondonCalling day 30-31

2015 #LondonCalling day 30-31

Tornati a Londra. Casa, valigie, Portobello (perchè non posso resistere anche se ci sono sempre, averlo sotto casa è irresistibile e tra una lavatrice e l’altra è il passatempo perfetto), spesa

I bimbi dopo tanto girare in Scozia hanno voglia di stare in casa e anche trascinarli fuori per fare la spesa è una fatica. Io friggo.

   

Una cosa a cui non riesco a resistere mentre passeggio nelle zone residenziali di Londra? Spiare dentro le case …

    
 
Se dalla strada si vede fino in bagno fai bene, anzi benissimo, a mettere delle super mattonelle a specchio; le vedete?

   

 
Per fortuna anche andare a fare la spesa puó diventate una gioia per gli occhi a Londra. Mia figlia è intollerante al latte e i vari latte di riso, soya e capra che trovo nei supermercati più comuni non la soddisfano. Qual’è il supermecato più cool di Londra? Whole Food !

Guardate la sala dei formaggi! Io vorrei farvi sentire il profumo che ti assale quando apri quella posta scorrevole… 

 
Le spezie: tutte quelle che puoi immaginare e quelle che neanche immagini 

   
È su 2 piani e accanto alla scala mobile delle persone c’è la scala mobile dei carrelli! 

 
Centrifugati fatti ed imbottigliati
  
  

È tutto esposti in maniera impeccabile…
 
Noi siamo usciti con tutti i tipi di latte alternativi che abbiamo trovato: una volta trovato il preferito potrò concentrare le mie ricerche anche a casa.

Dopo Whole Food siamo tornati a casa attraversando Holland Park 

    
  

E la strada verso casa è piena di meraviglie
 

  

  

  

  

2015 #LondonCalling day 29 StaffordShire

2015 #LondonCalling day 29 StaffordShire

Nel viaggio di ritorno dalla Scozia abbiamo fatto una tappa nello Staffordshire. 

Da tanti anni collaboro con una vecchia pottery che produce ancora ceramiche come ai vecchi tempi. 

 

Tanto tempo fa mi sono intestardita: non credevo possibile che nella regione in cui ci sono tutte le produzioni di porcellana, ceramica e tutti i marchi più noti delle porcellane inglesi non ci fosse qualcuno che ancora producesse senza essere una spa. Ho passato diversi giorni a visitare TUTTE le aziende una per una. Lista e cartina alla mano (il tom tom non esisteva !). Ho visto fabbriche enormi. Scantinati con forno. Noti punti vendita con produzione trasferita nell’altra parte del globo. La maggior parte delle fabbriche oggi produce linee semplici per hotel e ristoranti. Qualche nome noto hanno linee molto moderne e anche se molto apprezzate e collezionate dagli inglesi sono molto lontane dal mio gusto più classico e da quello che stavo cercando. Poi finalmente ho trovato questa vecchia pottery. Forme classiche e decori floreali. Amore a prima vista. Non sono in tanti a lavorarci e non sono tante le forme di terraglia che realizzano; ma è fantastico vedere come le fanno. Non è una grande industria automatizzata e questo ai miei occhi è un pregio.

Ecco alcune foto per farvi capire: 

   
Le ceramiche escono così dagli stampi: 

    
    
    
 
Dopodiché le ceramiche sono da decorare: ci sono scaffali pieni di decalcomanie 

   
E dopo avere applicato la decorazione le ceramiche tornano in forno per fissare il tutto 

 
  

 

Tutte queste cassette sono piene di ceramiche …. 

E poi ci sono gli scaffali ….

  
   
Teiere ne abbiamo? …sembrano tanti soldatini in fila 😃 l’esercito del tea 😃

 
Questa è la pottery con cui lavoro io da anni.  

 
La loro produzione è limitata nelle forme: teiere, caraffe, brocche, piccoli vassoi, mug, cachepot, alzatine e poco altro. Un pregio o un difetto? Una particolarità. Un tempo facevano anche i piatti: il servizio con le rose che spesso uso a casa è loro; ma poi hanno smesso. Ho ancora una lista di una decina di persone che li avevano visti e non comprati che ancora sperano e aspettano. Io ogni anno chiedo e loro ogni anno mi rispondono di no.  

Ogni tanto torno nello Staffordshire, vado a trovare di persona i miei omini che fanno le teiere e le ragazze che decorano le ceramiche e cerco se ci sono altre fabbrichette ma ogni volta trovo sempre meno piccoli produttori e grandi imprenditori sempre più grandi. 

  

Lo StaffordShire per lo più è grandi industrie e prodotti per la ristorazione.

  
 

2015 #LondonCalling day 28

Un giorno di viaggio per lasciare il lago di Loch Ness in direzione sud. Taaanti chilometri tra le highlands

Laghi, rushelli, montagne, verde, verde e ancora verde.

   
     
   
   
Ciao Scozia ci rivedremo

  
Non siamo andati direttamente a Londra, abbiamo fatto una tappa…

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 7,845 other followers

%d bloggers like this: